03.03.2014,  Categoria:  News

Il maltrattamento dei bambini costituisce un serio problema sociale e di salute pubblica nella Regione Europea, con conseguenze di lungo termine per la salute mentale, riproduttiva e fisica dei bambini e per lo sviluppo della società
intera.
Le dimensioni del problema sono ora chiare. Stime prudenti suggeriscono che riguarda 18 milioni di bambini e che parecchie decine di milioni di bambini ne soffrono le conseguenze negative, che si ripercuoteranno sulla loro intera
esistenza. Il maltrattamento è una delle cause più importanti di diseguaglianza nella salute con i gruppi più svantaggiati in condizioni di maggior rischio. Aggrava le diseguaglianze esistenti e perpetua l’ingiustizia sociale. Costituisce una priorità nella maggior parte dei paesi nella Regione e tuttavia sono alcuni di questi hanno destinato risorse adeguate alla sua prevenzione.
Il Rapporto europeo sulla prevenzione del maltrattamento dei bambini evidenzia il peso del maltrattamento dei bambini, le sue cause e conseguenze e l’efficacia di programmi di prevenzione. Porta argomenti stringenti per maggiori investimenti nella prevenzione e per incorporare la sua prevenzione in altri campi della salute e delle politiche sociali.
Riflette l’approccio “di tutta la società” promosso da Health 2020, richiede un maggiore lavoro e coordinamento intersettoriale.
Il rapporto propone ai decisori politici un approccio preventivo basato su forti evidenze ed esperienze in risposta alla crescente domanda da parte del pubblico di affrontare il problema del maltrattamento nei bambini. I programmi
di prevenzione che in primo luogo evitano che il maltrattamento si verifichi e che riducono l’esposizione dei bambini alla violenza portano grandi benefici di salute e sociali. Il maltrattamento dei bambini non è accettabile – questo rapporto
chiama con forza i decisori politici e gli operatori ad investire nella prevenzione.

Vai alla pagina dedicata per la versione in italiano e per il link al sito OMS.

Condividi